Area “Spumanti e frizzanti da vitigni autoctoni”

La novità di questa edizione dell’Only Wine Festival sarà l’area “spumanti e frizzanti da
vitigni autoctoni italiani”, curata dal wine blogger Francesco Saverio Russo.
In quest’area troverete un’accurata e variegata selezione di cantine che si sono distinte
nella produzione di vini spumanti e frizzanti utilizzando i principali metodi di
spumantizzazione e rifermentazione in bottiglia: metodo Martinotto (o Charmat), metodo
classico (o Champenoise), metodo ancestrale (o rurale) e frizzanti Col Fondo (o sur lies).
Il fine di quest’area tematica è quello di fare un po’ di chiarezza nei meandri di quelle che
in gergo vengono definite “bollicine” italiane, spesso relegate ad un ruolo secondario nei
confronti dei più noti spumanti d’Oltralpe ma che, in realtà, trovano proprio nelle
interpretazioni da vitigni autoctoni un’opportunità di distinguersi attraverso le diverse
identità varietali e territoriali.
In un’era in cui la spumantizzazione ha preso piede, praticamente, in ogni areale
vitivinicolo italiano – spesso in maniera azzardata – è fondamentale fare dei distinguo fra
quei varietali che si prestano “naturalmente” alla produzione di vini metodo classico,
metodo Martinotti e metodo ancestrale, nonché cercare di comprendere quali siano le
condizioni pedoclimatiche ideali per raggiungere risultati d’eccellenza in queste particolari
tipologie di vinificazione.
Ad accompagnarvi in questo percorso attraverso le diverse espressioni delle “bollicine”
italiche saranno oltre 20 prodotturi di vari areali vitivinicoli italiani che ritroverete anche alle masterclass condotte da Francesco Saverio Russo.